Presentazione dei Partner:
Università degli Studi del Sannio – DEMM

Presentazione dei Partner del Progetto POIGA

Con questa newsletter vogliamo iniziare a presentarvi i partner del progetto POIGA – Progetto Operativo di Innovazione per i Grani Antichi.
Iniziamo dalle Istituzioni e partiamo dal Capofila, l’Università degli Studi del Sannio.
Il Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi Quantitativi (DEMM), svolge numerose attività di ricerca nell’area dell’agrifood, in considerazione anche della localizzazione dell’Università del Sannio in un’area a forte vocazione agroalimentare e rurale, ed è stato partner di progetti di ricerca sia nazionali (PRIN) che regionali. nell’ambito della Programmazione 2007/13 dello Sviluppo Rurale, il DEMM ha partecipato, al partenariato del progetto “V.I.T.I.S.- Valutazione dell’attitudine delle uve Falanghina e Aglianico coltivate nel Sannio, alla produzione di vino spumante di qualità”, a valere sulla misura 124 -PSR Campania 2007/13, responsabile scientifico Prof. G. Marotta. Sempre nello stesso periodo di programmazione, con specifico riferimento alla cerealicoltura, il Dipartimento ha partecipato, inoltre, al Progetto Integrato di Filiera “Innovare con AUREO”, anche quest’ultimo a valere sulla misura 124 -PSR Campania 2007/13, responsabile scientifico Prof. G. Marotta. Quest’ultimo, nato con l’obiettivo di migliorare la produzione di granella in Campania attraverso la valorizzazione della varietà Aureo, e l’introduzione di una serie di innovazioni sostenibili volte a razionalizzare il numero di operazioni colturali e l’utilizzo della chimica, ha coinvolto Barilla -con il marchio Voiello- tre imprese stoccatrici e circa cinquecento aziende cerealicole operanti nelle province di Benevento e Avellino. Il DEMM si è occupato, in particolare, di valutare il valore economico creato non solo per le aziende partecipanti alla sperimentazione ma per l’intera filiera interessata e per i territori di riferimento.
Nell’ambito del progetto POIGA, il DEMM coordinerà le attività previste dal progetto, la cui responsabilità scientifica sarà affidata al Prof. G. Marotta, e svolgerà, sotto la responsabilità della Prof.ssa C. Nazzaro, le attività previste dal WP1, relative all’organizzazione di un modello di filiera, allo studio di prefattibilità di un regime di qualità e di un marchio volontario; nonché alla valutazione della sostenibilità ambientale e alla stima della Disponibilità a Pagare.
Per saperne di più vai sulla nostra pagina Facebook e sul sito web sementia.it

Il Progetto Operativo di Innovazione per i Grani Antichi è realizzato nell’ambito del PSR Campania 2014-2020 Misura 16.1.1 Azione 2 “Sostegno ai Progetti Operativi di Innovazione (POI)