Presentazione dei Partner: Le Aziende agricole

Azienda Agricola Iannelli Nunzia Veronica
L’azienda agricola Iannelli Nunzia Veronica è dislocata nei comuni di Benevento e si estende su una superficie totale di circa 30 ettari. L’indirizzo produttivo (codice ATECO 01-50-00) si caratterizza per la presenza di coltivazioni agricole associate all’allevamento degli animali. In particolare, contribuiscono in maniera cospicua alla formazione della PLV i circa 2 ettari di vigneti per la produzione di vini di qualità, un uliveto di circa 1 ettaro e i quasi 20 ettari utilizzati per la produzione di cereali da granella. L’azienda, da tempo è impegnata nella produzione di grani antichi (Saragolla e Cappelli) e per questa sua peculiarità verrà coinvolta nell’attività di mantenimento in purezza delle cultivar Saragolla, Romanella, Marzellina e Ianculidda (in collaborazione con CREA-CI e ARCA 2010) seguendo il metodo della selezione conservatrice (file spiga – parcelline – parcelloni – nucleo). Il materiale prodotto verrà utilizzato in altre aziende coinvolte nel progetto per le attività di moltiplicazione. L’azienda sarà impegnata anche nella produzione di granella della cultivar Saragolla da fornire al molino Resce e al molino Terre di Resilienza per una serie di test di macinazione.
Azienda Agricola Leppa Margherita
L’azienda agricola della Sig.ra Margherita Leppa dispone di terreni dislocati nei comuni di San Giorgio La Molara e Molinara. La produzione si caratterizza per la presenza di coltivazioni agricole associate all’allevamento degli animali. La maggior parte dei terreni aziendali è rappresentata da seminativi (oltre 50 ettari) che vengono utilizzati principalmente per la produzione di trifoglio ed orzo da destinare all’alimentazione degli animali allevati in azienda (bovini da carne e pecore). Il frumento è presente in maniera marginale nella rotazione aziendale anche l’azienda ha manifestato grandissimo interesse per i frumenti autoctoni che sono visti come un valido strumento per differenziare le produzioni aziendali. Il partner ha messo a disposizione del progetto circa 4 ettari di terreno da dedicare alla produzione delle cultivar Romanella, il cui raccolto andrà utilizzato nelle prove di macinazione da realizzare presso il mulino Resce e il molino Terra di Resilienza. Infine, nell’azienda verranno moltiplicati i nuclei di Saragolla, Romanella, Marzellina e Ianculedda per produrre una quantità di seme sufficientemente elevata per consentire un adeguato sviluppo della filiera dei grani antichi.
Il Progetto Operativo di Innovazione per i Grani Antichi è realizzato nell’ambito del PSR Campania 2014-2020 Misura 16.1.1 Azione 2 “Sostegno ai Progetti Operativi di Innovazione (POI)